zatopek


Capolavori da un continente
28 dicembre 2003, 16:56
Filed under: Rivista, Visioni

Vent’anni fa sembrava che l’arte moderna avesse esaurito le sue energie e stesse morendo per una lenta amnesia. L’ispirazione e la vitalità dell’Impressionismo se n’erano andate: Cézanne era morto da poco e Renoir, un uomo anziano, era l’ultimo di una generazione che sembrava priva di successori. Picasso e Matisse avevano rivelato il loro talento, ma né l’uno né l’altro aveva ancora manifestato compiutamente la propria personalità. Qualche nuovo motivo, qualche concezione di fertile influenza era indispensabile perché sia l’uno che l’altro potessero mettere pienamente a frutto i propri talenti. Sia l’uno che l’altro avevano consapevolezza di energie non impiegate, non organizzate, nell’attesa di qualche innovazione plastica che loro stessi fossero capaci di realizzare e sviluppare. Continua a leggere

Annunci


Il suono del nuovo cinema Usa
28 dicembre 2003, 16:48
Filed under: Rivista, Visioni

Per quali motivi possono essere accostati due film come American Beauty e Magnolia? Risposta facile: sono entrambe opere di giovani registi americani, che hanno avuto un notevole successo di critica e di pubblico e che offrono uno spaccato della attuale società americana colta attraverso le sue crisi esistenziali e generazionali, attraverso i suoi “mali di vivere”. Risposta esatta.

Continua a leggere



Cyborg
28 maggio 2003, 17:01
Filed under: Rivista, Visioni

“Abbiamo bisogno di rigenerazione, non di rinascita […] Anche se entrambe sono intrecciate nella danza a spirale, preferisco essere cyborg che dea”. Donna Haraway, Manifesto Cyborg, 1985 Continua a leggere



L’eredità della Nouvelle Vague
28 maggio 2003, 16:45
Filed under: Rivista, Visioni

Se oggi siamo soliti distinguere il “cinema d’autore” o “impegnato” da quello “commerciale”, sottintendendo nel primo caso prodotti di serie A, da cinema d’essay e, nel secondo, film di serie B, di pura evasione o “disimpegnati”, lo dobbiamo a quel grande fermento culturale che ha caratterizzato in generale gli anni ’60 e che ha interessato anche il cinema. Continua a leggere



I Road Movies
28 dicembre 2002, 16:42
Filed under: Visioni

Nella storia del cinema, il tema della strada, del viaggio, ha ispirato non solo moltissimi film, ma ha addirittura dato origine a un genere cinematografico, quello dei “road movies”. Solitamente definiamo “road movies” quei film in cui buona parte dell’azione è costituita da un viaggio che il protagonista o i personaggi principali compiono. La cosa interessante è che, quasi sempre in questi film, il viaggio diventa metafora della vita e il personaggio subisce un’evoluzione, una trasformazione perché, nel corso del suo peregrinare, fa delle esperienze, degli incontri che lo cambiano e gli fanno vedere la vita sotto una diversa prospettiva. Continua a leggere



Bleu, blanc, rouge
28 marzo 2002, 16:39
Filed under: Visioni

Uno dei tratti stilistici del regista polacco Krzysztof Kieslowski è sicuramente la capacità di sintesi, il saper raccontare attraverso immagini, inquadrature usate in economia che sono nello stesso tempo simboliche, evocative, aperte all’interpretazione. Continua a leggere